1 – PROMEAL BARRETTE

Perché la barretta PROMEAL è così buona? Perché è prodotta direttamente da Volchem con ingredienti selezionati della migliore qualità, secondo un procedimento artigianale esclusivo, senza l’aggiunta di conservanti o dolcificanti artificiali.

In quali tipi di sport sono indicate le barrette PROMEAL? In tutti i tipi di sport, sia di resistenza che di potenza: per i primi consigliamo Promeal Energy, per i secondi Promeal Protein. Una barretta che va bene per entrambi i tipi di sport è Promeal Zone 40-30-30.

Quale tipo di proteine contengono le barrette PROMEAL? In massima parte proteine del latte con il più alto vaore biologico e più digeribili: caseinati micellari, sieroproteine isolte ultrafiltrate e microfiltrate a flusso incrociato.

Quale tipo di carboidrati contengono le barrette PROMEAL? Carboidrati naturali con un ottimo profilo energetico quali: fruttosio, maltodrestrine. Non contengono fibre come inulina, galattoligosaccaridi (GOS) o fruttoligosaccardidi (FOS), poco adatti ad una attività fisica intensa. Le maltodestrine rispetto all’amido sono più solubili e hanno un effetto anabolico maggiore, mediato attraverso l’insulina.

Quale tipo di grassi contengono le barrette PROMEAL? Le barrette Promeal sono state le prime a dichiarare in etichetta l’assenza di grassi idrogenati. L’idrogenazione che può riguardare anche grassi vegetali, consente di ottenere grassi che si conservano più a lungo ma che possono essere dannosi per le arterie. I grassi vegetali di cocco, mais, extravergine di oliva usati nelle barrette sono assolutamente naturali, della migliore qualità, senza grassi idrogenati, con un contenuto significativo di Medium Chain Triglycerides e grassi mono e polinsaturi.

Possono essre consumate dagli intolleranti al lattosio? Si perché il contenuto di lattosio delle barrette è inferiore all’1%.

Le barrette contengono Glutine? No, il glutine è inferiore allo 0,005%, per cui sono adatte anche ai celiaci (esclusi gusti Cereali e Cereali al cacao).

Possono essere consumate dai diabetici? Le barrette PROMEAL Zone 40-30-30 e Protein hanno un contenuto relativamente basso di carboidrati, prevalentemente complessi, per cui non esistono controindicazioni per il diabetico alle dosi raccomandate, soprattutto se la barretta è consumata durante o dopo l’attività fisica.

Che funzioni hanno creativa, carnitina e OKG? Il metabolismo energetico dei grassi è potenziato dalla presenza di L-carnitina. La creatina è un potente e rapido energy-shuttle endocellulare, utile negli scatti brevi e nelle diete controllate per dare energia. L’ornitina alfa-chetoglutarato (OKG) interviene nella sintesi proteica e nello smaltimento delle scorie azotate accumulate nel lavoro muscolare.

Cos’è l’indice glicemico? Indica la velocità di assorbimento e la concentrazione di glucosio (o destrosio) nel sangue. Per convenzione il massimo indice glicemico, pari a 100, è attribuito al glucosio. Il glucosio è uno zucchero naturale presente in molti alimenti: miele, succo d’uva, saccarosio (legato al fruttosio), maltodestrine, amido. Il glucosio è essenziale per uno stato di salute ottimale, e non può essere sostituito dal punto di vista energetico da altri zuccheri, come il fruttosio, neanche nel diabetico. Le maltodestrine sono assolutamente superiori dal punto di vista energetico rispetto all’inulina, presente in molte barrette dietetiche, in quanto mentre le prime forniscono glucosio e quindi energia gradualmente senza stress per l’apparato digerente, la seconda libera solo il fruttosio con un potete effetto lassativo. Infatti, la commissione per gli alimenti del Parlamente Europeo (SCF) raccomanda le maltodestrine per chi pratica sport. Non consiglia l’inulina. La barretta Promeal Zone 40-30-30 ha un basso indice glicemico per la presenza come ingrediente principale del fruttosio, che ha un indice pari a 20. Le maltodestrine presenti in piccola quantità garantiscono un ottimale rifornimento di energia, senza picchi glicemici, modulato dalle fibre solubili della farina di guar.

Scheda tecnica barrette PROMEAL

Vitamina A: mantenimento della vista, del trofismo della pelle e dei capelli; metabolismo del ferro; normale funzionamento del sistema immunitario.
Vitamina D: crescita normale e sviluppo delle ossa nei bambini.
Vitamina E: protegge il DNA, le proteine e i lipidi da danni ossidativi.
Vitamina C: protegge il DNA, le proteine e i lipidi da danni ossidativi; normale funzionamento del collagene; normale funzionamento del sistema nervoso e immunitario, sia durante che dopo gli esercizi fisici intensi; assorbimento del ferro; normale metabolismo energetico.
Vitamina B: normale metabolismo delle proteine e del glicogeno; normale funzionamento del sistema nervono e immunitario; formazione normale dei globuli rossi; regolazione attività ormonale; normale metabolismo dei carboidrati ed energetico.
Creatina Monoidrato: fonte di energia immediata per i muscoli scheletrici e altri tessuti; migliora la performance fisica negli sport che necessitano di energia esplosiva e ripetuta.
OKG: sintesi di molte sostanze legate alla crescita delle cellule e alla loro riparazione; rimozione delle scorie azotate.
L-Carnitina: essenziale per la conversione dei grassi in energia e per accelerare il recupero post-esercizio.
Caffeina: migliora le prestazioni sia durante esercizi di resistenza sia durante quelli brevi ed intensi.
Proteine: proteine del latte e dell’uovo con il valore biologico più elevato (=massimo effettto anabolico), adatte anche a chi non tollera il lattosio.
Glutine: assente, tranne nei gusti Cereali e Cereali al cacao.
Carboidrati: maltodestrine e fruttosio, rispettivamente carboidrati complessi ad assorbimento protratto e a basso indice glicemico.
Lipidi: solo vegetali, senza grassi idrogenati.
Conservanti: assenti.

2 – ENERGEN GEL ENERGETICO

Quando devo prendere l’Energen 30 ml e in che quantità? Durante o dopo l’allenamento. La quantità di 30 ml è sufficiente indicativamente per un’ora, ma varia in base all’intensità dell’esercizio e all’età di chi lo pratica. Una regola generale è di non utilizzare dosi maggiori ai 30 ml di gel (di qualsiasi marca) in periodi di tempo troppo ravvicinati per non rischiare di avere un effetto lassativo.

A cosa serve la carnitina contenuta nel gel? In una gara di resistenza, i grassi costituiscono una fonte energetica importante. La carnitina è essenziale per veicolare gli acidi grassi nei mitocondri della cellula, dove vengono trasformati in energia (ATP).

A cosa servono i BCAA contenuti nel gel? A favorire il recupero temponando le perdite di leucina della fibrocellula muscolare, come fonte di glicogeno epatico, e a promuovere lo sfruttamento energetico dei carboidrati contenuti nel gel.

A cosa serve la caffeina contenuta nel gel e a che quantità corrisponde? La caffeina è un classico tonico nervino in grado di ridurre il senso di fatica. Corrisponde alla quantità di un caffé ristretto (mezza tazzina).

Qual’é la consistenza del gel? Sciropposa, per l’alta concentrazione zuccherina. Il gel da 30 ml ha una consistenza molto liquida rispetto agli altri gel presenti nsul mercato e questo favorisce l’assimilazione durante lo sforzo, quanto si ha la bocca secca a causa della perdita di liquidi dovuta al sudore.

Picco glicemico e indice glicemico Durante sforzi prolungati è necessario recuperare energia attraverso i carboidrati. La sostanza più adatta è sicuramente la maltodestrina, in quanto è quella più tollerata dall’organismo, con una osmolarità (concentrazione di zucchero nel sangue) 5 volte inferiore rispetto al destrosio. Questa fa si che venga richiesta una quantità minore di acqua all’organismo per assorbire il prodotto, con minor rischio di avere problemi di tipo intestinale. Quando si parla di picco glicemico, si intende la velocità che ha una determinata sostanza di essere assorbita dall’organismo: il glucosio ha un elevato picco glicemico. Se assunto prima di una gara può avere un effetto negativo in quanto rischia di verificarsi il picco glicemico all’inizio della gara, quando ancora non si è sotto sforzo. Questo comporta un altrettanto rapido abbassamento della concentrazione di glucosio nell’organismo con il rischio di raggiungere un livello nel sangue leggermente inferiore rispetto alle condizioni normali a riposo. In questo caso il cervello, primo utilizzatore di carboidrati, avverte subito il cambiamento e si rischia di avere un effetto di spossatezza. Durante la gara potrebbe essere assunto il glucosio ma l’assorbimento è peggiore rispetto alla maltodestrina che ha invece lo stesso effetto energetico ma senza il picco glicemico. L’indice glicemico solitamente sta ad indicare la concentrazione di glucosio in un intervallo di 2 ore (energia). L’area del glucosio e delle maltodestrine (catene di glucosio) è uguale, cambia solo la durata in questo intervallo. La maltodestrina non ha sapore, per quanto non viene utilizzata da sola.

3 – ISODRINK Reidratante Energetico di Sali Minerali

Quando devo assumere Isodrink e in quali quantità? Quando si suda molto e occorre recuperare rapidamente l’acqua e i sali perduti.

Isodrink fornisce energia? Si, per la presenza di fruttosio e maltodestrine.

Isodrink contiene coloranti? L’unico colorante è il betacarotene, colorante naturale presente in molti frutti e ortaggi (carote) dotato di azione antiradicalica. Non contiene invece alcun colorante artificiale, sostanze estranee all’organismo e non assunte tramite la normale alimentazione.

Isodrink buste: Con una busta da 30 g si prepara mezzo litro di bevanda isotonica.

Quali sono le differenze tra una bevanda isotonica, ipotonica e ipertonica? La tonicità (osmolarità) di una soluzione è determinata dal numero di particelle cariche disciolte. L’osmolarità del sangue è di circa 300 mOsmol/litro per cui una bevanda è iso-ipo-ipertonica se la sua osmolarità è rispettivamente minore, uguale, maggiore di 300 mOsmol/litro. Una soluzione di 30 g di Isodrink fornisce una bevanda isotonica (305 mOsmol/litro). Da un punto di vista fisiologico la convenienza di usare una bevanda con una certa osmolarità dipende dall’obiettivo che si vuole ottenere:
– effetto reidratante (massimo assorbimento di acqua) = bevanda ipotonica (Isodrink <30 g per 500 ml di acqua) - effetto idratante/energetico = bevanda isotonica (Isodrink 30 g per 500 ml di acqua) - effetto energetico = bevanda ipertonica (Isodrink > 30 g per 500 ml di acqua). Tutte le bevande ipertoniche
devono essere prese a piccoli sorsi a distanza di tempo per non rischiare di avere effetti lassativi.